Biografia dell'autore

 

 

Alfredo Caporossi nasce a Roma nel 1965.

Si diploma in Energia Nucleare e successivamente consegue la laurea in Ingegneria Civile Idraulica.

          Nonostante gli studi di carattere totalmente tecnico, non abbandona mai il disegno a mano libera.

        Nel 1994 si reca per la prima volta nel convento di Assisi per partecipare alla chiusura di un “campo” giovanile, insieme ai suoi più cari amici, Alessandro e Laura. E’ in questa occasione che incontra per la prima volta, Paola, la ragazza che successivamente diventerà sua moglie.

        Negli anni successivi partecipa a numerosi ritiri spirituali, organizzati da Padre Silvano Franzoni, paziente guida spirituale e caro amico. E' solo nel 2006 che, in occasione di un momento di riflessione, nel giardino della “Casa Letizia” in Assisi, viene letteralmente folgorato da un tramonto dai colori fortissimi che avvolgeva completamente il convento, quasi per proteggerlo.

         Da quel giorno cambia radicalmente, sia la tecnica di pittura che i soggetti.  Abbandona l’olio, la tempera e la tela per passare ai pennarelli e al cartone pressato. I nuovi soggetti diventano i Frati di Assisi, principali attori di tutte le opere di una nuova era e dimensione. I contesti in cui vengono raffigurati sono semplici azioni quotidiane, nelle quali si esplica il contatto con "Madre Terra".

         Nel mese di dicembre 2006 inizia a disegnare la prima opera "Il tramonto" che conclude nell'aprile del 2007. L'anno successivo, nel mese di agosto 2008 porta a termine "I girasoli", opera iniziata nel mese di maggio 2007. La realizzazione delle opere lo hanno impegnato per circa mezzo anno la prima e per poco meno di un anno e mezzo la seconda. Nel corso del 2008 disegna altre due opere che concluderà nel 2011, “la vendemmia” e “la Basilica superiore”. Nel 2010 disegna: “in riflessione”. Nel 2011 pensa al “campo di arance”, “l'inverno”, “l'estate”, “la raccolta delle olive” e disegna “Le Lodi”. Nel marzo 2013 inizia a disegnare "Papa Francesco nel chiostro" che finisce nel novembre 2015 (destinata ad essere l'opera di riferimento). 

         Nello stesso periodo in cui disegna le prime opere, nasce anche l'idea di trasmettere a più persone possibili, il "messaggio Francescano" attraverso l'emozione che ritiene si possa avere dalla visione delle opere, che come già detto raffigurano semplici azioni quotidiane, nelle quali si esplica il contatto con "Madre Terra".  A tal fine pubblica il sito de "i frati di Assisi". 

        Una nuova sfida ...

 

       

       

 

vita di San Francesco 

preghiere di San Francesco 

biografia dell'autore

opere 

prossime  opere

richiedi  una  stampa

scrivimi

home  page